CORPORATE

Designer

romeo sozzi, designer ebanista

Un taccuino sempre in tasca, penne, matite. Romeo Sozzi, l’uomo di Promemoria, annota per istinto e per passione. Scruta una forma e la tratteggia. Magari il profilo di una montagna che evolverà in una maniglia. Magari la sinuosità di un’onda di lago che suggerirà il profilo di un cassetto. Parole su carta anche per definire un colore colto in una nuvola, in una roccia, in un’infiorescenza. A Romeo piace memorizzare i colori. Raccontarli. Farli suoi. E poi con l’inseparabile scatola di acquerelli, ricostruirli.
“Colori intelligenti”, dice “da scindere da quelli stupidi che non mi interessano. Colori con carattere, sussurrati, silenziosi. Presenze autorevoli ma che avvolgono senza prevaricare. Quasi timidamente. Colori pronti a fare amalgama o morbido contrasto con legni, tessuti, metalli. Colori capaci di affrontare anche la trasparenza dei cristalli. Romeo vive l’idea e lentamente la trasforma manualmente in prodotto. Un buon vivere il suo che seleziona e afferra il nettare delle cose e delle situazioni. Non il “tanto” o il “tutto”, men che meno il “troppo”: solo il meglio, il fatto veramente bene, lo entusiasma. “IL BELLO FA BENE”.

Terza generazione di ebanisti specializzati nella lavorazione del legno e nel restauro, Romeo Sozzi negli anni Settanta debutta nell’interior decoration e dal 1988 dirige la propria azienda Promemoria che nel tempo è diventata non solo una realtà creativa e produttiva di appeal internazionale nell’arredamento high profile ma anche un inesauribile banco di prova di progetti innovativi. Rigore, disciplina, ma sempre un fondo di entusiasmo e una forte personalità di bon vivant. Perché il “fare” di Romeo Sozzi non si esaurisce nell’ambito professionale ma è un flusso continuo, un’onda di pensiero che permea ogni angolo, anche il più intimo, del suo essere. A creare s’impara osservando, prendendo appunti, ascoltando armonie, respirando fragranze. Ma anche gustando nuovi sapori, accarezzando materiali, viaggiando per il mondo e stringendo ai quattro angoli del globo una rete di meravigliose amicizie.

Romeo Sozzi nasce nel 1948 a Valmadrera e compie gli studi a Milano presso l’Accademia di Brera. Amante profondo della sua terra ha sempre vissuto nel lecchese, immerso nella natura ma a due passi dalla grande città. Ai suoi tre figli ha saputo infondere il senso dei legami famigliari che lega i Sozzi da generazioni negli affetti e nella professione.